fbpx

Il calciomercato in Serie A ha preso il via: tutti i movimenti

by Luca Anastasio
serie a

Gli ultimi giorni sono stati caldissimi dal punto di vista delle trattative: sebbene il calciomercato in Serie A sia aperto da soli 8 giorni, sono già tanti i colpi messi a segno dalle società italiane, che, quest’anno in particolare, dovranno tenere particolarmente in considerazione il fattore economico. Il Covid-19 ha lasciato, infatti, moltissimi strascichi e operazioni come scambi o prestiti con riscatto e controriscatto diventeranno sempre più frequenti. Ma vediamo ora come si stanno muovendo le società di Serie A nel calciomercato.

Inter

Non è una novità che l’Inter si trovi in una condizione finanziaria precaria e che una cessione bisognasse aspettarsela: Hakimi è, da poco più di 24 ore, ufficialmente un giocatore del Paris Saint Germain. Adesso il compito principale di Marotta sarà quello di sostituirlo, con i nomi di Bellerin, Dumfries e Lazzari (che, però, per Sarri è intoccabile) che sono i più papabili. Sono arrivati a parametro zero Cordaz, che sarà terzo portiere, e Hakan Calhanoglu, in attesa di capire meglio la situazione legata a Cristian Eriksen. Pare difficile, al momento, che l’Inter possa investire per un esterno sinistro: Robin Gosens è il primo nome sulla lista, ma costa almeno 40 milioni.

Juventus

Pochi movimenti, almeno per ora, per la Juventus. In attesa di capire il futuro di qualche big, Cristiano Ronaldo su tutti, nei primi giorni della prossima settimana è previsto un incontro con il Sassuolo per arrivare a Manuel Locatelli. E’ lui il preferito per il centrocampo. A fargli posto potrebbe essere Aaron Ramsey. Sul fronte rinnovi si registra, invece, la trattativa in corso con Paulo Dybala.

Milan

Dopo aver ufficialmente riscattato Tonali, sembra che il Milan abbia chiuso anche per Oliver Giroud: il francese dovrebbe arrivare a Milano tra lunedì e martedì per le visite mediche; 2,5 milioni la cifra spesa dai rossoneri per lui. Passi avanti per la conferma di Brahim Diaz: sempre dal Real Madrid potrebbe arrivare anche Isco per prendere il posto di Hakan Calhanoglu, passato a parametro zero ai cugini nerazzurri.

Lazio

Lotito e Tare dovrebbero aver regalato i primi due colpi a Maurizio Sarri: si tratta di Elseid Hysaj e Felipe Anderson. Il primo è un fedelissimo del tecnico toscano, il secondo torna a Roma dopo qualche stagione passata in Inghilterra. Tuttavia il mercato biancoceleste non può essere finito: serve ancora un’ala offensiva (occhio all’eventuale scambio con Correa) e un regista (Torreira?). Attenzione al caso Luis Alberto: non si è presentato alle visite mediche di inizio stagione. Addio in vista?

LEGGI ANCHE – Il Sarrismo è sbarcato a Roma

Napoli

Napoli che forse, insieme alla Juventus, sarà una delle big a cambiare meno volti rispetto alla passata stagione. Arriverà un portiere come secondo di Meret (Ospina dovrebbe salutare) e un terzino sinistro (Emerson è in pole). Probabilmente arriverà anche un centrocampista, ma prima dovrà esserci qualche uscita.

Roma

Grande attesa intorno alla nuova Roma di José Mourinho: attivissimo il mercato in uscita, con i vari Pau Lopez, Cengiz Under e Bruno Peres volati all’estero. In entrata sono vicinissimi Granit Xhaka e Rui Patricio. Andrea Belotti è il nome per l’attacco qualora Edin Dzeko dovesse decidere di aderire ad un altro progetto tecnico.

Atalanta

Juan Musso è già ufficialmente arrivato, con l’Atalanta che dovrà trovare una sistemazione a Pierluigi Gollini. In entrata interessano moltissimo Takehiro Tomiyasu, che però è vicino al Tottenham, Gianluca Frabotta e Tommaso Pobega. La Dea non ha nessuna fretta di concludere nessun colpo, sapendo che è una delle squadre con la migliore situazione economica in Italia. In uscita c’è Josip Ilicic che, però, non ha acquirenti. Se qualcuno l’avesse detto un anno e mezzo fa ci sarebbe stato da ridere.

Le altre squadre

Torino che, dopo aver ufficializzato l’arrivo dalla Spal di Etrit Berisha ha oggi annunciato un altro colpo: Magnus Warming, attaccante, arriva dal Lyngby. In uscita ci sono Salvatore Sirigu (Juric ha affidato la titolarità a Vanja Milinkovic-Savic). L’allenatore croato è stato chiaro: se Belotti non ha stimoli, è inutile che stia a Torino. Sampdoria, Sassuolo e Spezia non si sono ancora mosse sul mercato e, probabilmente, non lo faranno a breve. L’Udinese è pronta a chiudere per l’arrivo di Pedro Pereira dal Benfica: l’ex Crotone arriverà in prestito con diritto di riscatto. Il Genoa ha chiuso per l’arrivo dell’attaccante Aleksander Buksa (ve ne abbiamo parlato qui) e sta per chiudere per l’arrivo di Zinho Vanhesuden dall’Inter e di Vladyslav Supryaga dalla Dinamo Kiev. Fiorentina che deve ancora incontrarsi con il neo-tecnico Vincenzo Italiano per decidere le strategie in fase di calciomercato: è già arrivato Nico Gonzales mentre ha salutato Franck Ribery. Il Bologna ha riscattato Soumaoro e acquistato Bonifazi per la difesa, mentre in attacco è arrivato a parametro zero Sydney Van Hooijdonk. Non appena si svincolerà dallo Shanghai SIPG arriverà anche Marko Arnautovic. Il Cagliari ha ufficializzato l’arrivo di Kevin Strootman e si appresta ad annunciare l’arrivo, finalmente a titolo definitivo, di Radja Nainggolan dall’Inter. In uscita Vicario: sarà Radunovic a prendere il suo posto. Hellas Verona ancora non pervenuta.

Le neo-promosse

L’Empoli è vicina per l’arrivo dall’Atalanta di Roberto Piccoli, che si trasferirebbe in Toscana in prestito secco. In porta il prescelto è Guglielmo Vicario dal Cagliari; ci si può aspettare anche qualche arrivo in difesa, con i nomi di Riccardo Marchizza e Gabriele Zappa che circolano nell’ambiente azzurro. La Salernitana punta forte su Antonino La Gumina della Sampdoria per l’attacco mentre pare si voglia dare fiducia a buona parte della squadra che la passata stagione ha conquistato la Serie A sul campo. Stesso discorso per il Venezia, che ha concluso qualche acquisto ma nessun nome di rilevanza.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.