fbpx
Cronache di spogliatoio
L’incredibile potere della finale di Champions League per gli sponsor L’incredibile potere della finale di Champions League per gli sponsor
Come riportato da Calcio&Finanza, la società Relo Metrics, specializzata nell’analisi delle sponsorizzazioni sportive, ha calcolato il ritorno economico per gli sponsor durante la finale... L’incredibile potere della finale di Champions League per gli sponsor

Come riportato da Calcio&Finanza, la società Relo Metrics, specializzata nell’analisi delle sponsorizzazioni sportive, ha calcolato il ritorno economico per gli sponsor durante la finale di Champions League giocata il 29 maggio scorso a Oporto.

Si parla di «più di 12 milioni di euro in sponsor media value. L’SMV viene calcolato confrontando l’esposizione del marchio durante l’evento con quanto avrebbe dovuto pagare la sponsor in questione per beneficiare di un’esposizione della medesima qualità sui programmi televisivi normali».

Tale cifra è stata stimata analizzando l’esposizione degli stessi marchi durante la messa in onda della finale su BT Sport, canale inglese, e CBS, canale americano, che in totale hanno raggiunto 10.8 milioni di persone.
A trarne il maggiore beneficio è stata Nissan. La casa automobilistica giapponese ha fatto registrare un SMV di 1.48 milioni di euro, seguita da Expedia (1.39 milioni) e Heineken (1.31 milioni). Completano le prime cinque posizioni, PlayStationMastercard (entrambe 1.15 milioni).

L’andamento migliore, però, è stato registrato dagli sponsor mostrati sui LED a bordo campo, che hanno generato in totale un SMV di oltre 9 milioni di euro complessivi. Si traduce così l’ottima performance del marchio Nissan, esposto sui LED per un totale di 1.536 secondi, ovvero più di 26 minuti.

«Relo Metrics ritiene che l’SMV generato dalla finale di Champions League possa crescere ancora di più, con la possibilità di raggiungere persino i 20 milioni di euro introducendo nuovi asset, tra cui LED ancora più grandi, cartelloni virtuali e ulteriori slow motion in occasione dei gol. Un segnale che forse i mal di pancia dei club della Superlega avevano colto per quanto riguarda il potenziale inespresso della Champions League che l’Uefa attualmente non riesce a raccogliere».

Redazione Cronache

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.