fbpx
Cronache di spogliatoio
Benevento, Cagliari, Torino, Spezia, Fiorentina, Genoa… chi va in Serie B? Benevento, Cagliari, Torino, Spezia, Fiorentina, Genoa… chi va in Serie B?
di Luca Anastasio Venerdì vi abbiamo parlato dell’incredibile lotta alla Champions League che, quest’anno, è più avvincente che mai. Dopo i risultati del weekend... Benevento, Cagliari, Torino, Spezia, Fiorentina, Genoa… chi va in Serie B?

di Luca Anastasio

Venerdì vi abbiamo parlato dell’incredibile lotta alla Champions League che, quest’anno, è più avvincente che mai. Dopo i risultati del weekend sono 5 squadre in 7 punti (per 3 posti). Ma non è l’unica grande contesa di questa Serie A: se guardiamo alla lotta per non retrocedere troviamo 7 squadre, dall’11° alla 18° posizione, in 9 punti, per… un posto.
Dopo la sconfitta di sabato, non ci sentiamo di includere in questa lotta salvezza Parma e Crotone: i due club sono ormai in procinto di retrocedere, con la speranza che possano tornare a calcare i campi di Serie A.
Ma tra Benevento, Cagliari, Torino, Spezia, Fiorentina, Genoa, Bologna e Udinesechi va in Serie B?
Al momento, la classifica dice questo:

  • UDINESE 39
  • BOLOGNA 38
  • GENOA 36
  • FIORENTINA 34
  • SPEZIA 33
  • TORINO 31 (una partita in meno)
  • CAGLIARI 31
  • BENEVENTO 31

Andiamo quindi ad analizzare, squadra per squadra, il calendario da qui alla 38° giornata.

LEGGI ANCHE – Ti ricordi i nomi fittizi delle squadre senza licenza su PES?

BENEVENTO, 31 punti

benevento

Partiamo dalla squadra che, stando alla classifica attuale, sarebbe condannata alla retrocessione: il Benevento. Le Streghe hanno ottenuto una sola vittoria nelle ultime 16 giornate (contro la Juventus, ndr) e il meccanismo ben oliato ad inizio stagione sembra essersi inceppato. Il ritorno in campo di Viola, protagonista nelle ultime 5 reti con 3 goal e 2 assist, sembra aver dato un qualcosa in più, ma non è abbastanza.
Sabato sera ci sarà la difficile trasferta di Milano contro i rossoneri, che arriveranno con il coltello tra i denti vista la sconfitta di Roma. Alla 35° ci sarà poi il Cagliari in casa in quello che è un vero e proprio scontro diretto. A seguire Atalanta fuori casa, Crotone in casa (che, probabilmente, avrà già salutato al A) e, infine, la trasferta sul campo del Torino. Calendario non impossibile per i campani che però non possono fallire le sfide contro Cagliari, Torino e, soprattutto, Crotone.

CAGLIARI, 31 punti

Cagliari

Solo 3 giornate fa, la disfatta era vicinissima anche per il Cagliari. Troppo pochi i punti conquistati con Di Francesco prima e con Semplici poi, anche se l’allenatore ex-Spal ha dato sicuramente una scossa che è servita all’ambiente. Adesso, dopo un periodo iniziale altalenante, i sardi hanno messo a segno la bellezza di tre vittorie consecutive contro Parma (scontro diretto), Udinese e Roma. Grazie a questi 9 punti i rossoblù sono finalmente fuori dalla zona retrocessione, seppur solo per scontri diretti.
Domenica alle 15 il Cagliari se la dovrà vedere fuori casa contro il Napoli, in cerca di punti per la Champions; poi, ancora fuori casa, sarà il turno del Benevento (come detto prima, scontro diretto), Fiorentina in casa (anche questo potrebbe essere uno scontro diretto), Milan per poi concludere in Sardegna contro il Genoa. Calendario non impossibile nemmeno per i rossoblù che però devono assolutamente conquistare punti contro le squadre che lottano per non retrocedere, anche per avere gli scontri diretti a favore.

TORINO, 31 punti (1 partita in meno)

torino

Anche i granata, seppur dopo qualche buona prestazione, non sono ancora riusciti ad uscire dalla zona calda della classifica. Sono 31 i punti conquistati, al pari di Benevento e Cagliari, anche se con una partita in meno (contro la Lazio, ndr).
Nella 34° giornata il Torino ospiterà il Parma per poi andare a Verona contro l’Hellas; le ultime tre sono Milan (in casa), Spezia (fuori casa) e Benevento (in casa).
Il discorso fatto per Benevento e Cagliari vale anche per il Toro: vietato uscire con zero punti dagli scontri diretti. Saranno questi a decidere chi va in Serie B e chi no.

SPEZIA, 33 punti

spezia

Anche lo Spezia è inguaiato nella lotta per non retrocedere: la squadra gioca bene e i risultati arrivano anche (1-1 contro l’Inter), ma ai liguri servirebbe una continuità che, sin qui, non c’è stata. Servono quindi assolutamente dei punti per non tornare nella serie cadetta.
Sabato lo Spezia sarà ospite dell’Hellas Verona, poi dovrà affrontare il Napoli in Liguria e, alla 36°, la Sampdoria fuori casa. Il campionato dei bianconeri si concluderà con due gare in casa: Torino prima e Roma poi. Calendario ostico, sarà necessario fare punti contro le squadre che non lottano per un obiettivo (Verona, Sampdoria e, forse, Torino).

CLICCA QUI SOTTO PER SCOPRIRE LA SITUAZIONE DI FIORENTINA, GENOA, BOLOGNA ED UDINESE

next page

Next page

Luca Anastasio

Sono Luca, ho 20 anni e faccio parte della redazione di Cronache di Spogliatoio. Frequento il secondo anno di Ingegneria Gestionale a Genova. Il calcio è da sempre la mia più grande passione. Dopo averlo giocato per qualche anno ho deciso di cambiare punto di vista, entrando a far parte dell'AIA. Sono arbitro a fine 2018 e ora dirigo le partite di Terza Categoria Ligure.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.