Cronache di spogliatoio
Come evitare infortuni e lavorare con i giocatori: le linee guida di un preparatore atletico Come evitare infortuni e lavorare con i giocatori: le linee guida di un preparatore atletico
Ripartire e farlo senza intoppi, anche a livello fisico. Dopo il Governo, le scelte dei ministri e del comitato scientifico, la palla passa anche... Come evitare infortuni e lavorare con i giocatori: le linee guida di un preparatore atletico

Ripartire e farlo senza intoppi, anche a livello fisico. Dopo il Governo, le scelte dei ministri e del comitato scientifico, la palla passa anche dalle mani dei preparatori atletici delle varie squadre. Giovanni Bonocore, ex preparatore personale di Alessandro Del Piero, ha provato a spiegare le linee guida per la ripresa – fonte La Gazzetta dello Sport.

TEMPISTICHE – «Per rimettere i giocatori in discreta forma servirebbero almeno quattro settimane di allenamento. Di sicuro non si può sbagliare il menù: vedo immagini di giocatori che corrono, ma bisogna stare attenti ai volumi. Il lavoro organico ci vuole, ma senza esagerare». 

ALLENAMENTI – «Il rendimento atletico sarà dato dalla somma di tre componenti. Innanzitutto il lavoro casalingo appena concluso: chi si è mosso bene in questi due mesi avrà giovamenti sul campo. Poi, la preparazione: privilegerei gli allenamenti con la palla e farei lavoro a secco solo di alta qualità, ossia neuromuscolare. Infine la terza componente emergerà durante l’attività agonistica, in cui non ci si potrà allenare tanto e la gestione dei recuperi sarà fondamentale. Ovviamente la personalizzazione degli allenamenti avrà un valore assoluto». 

INFORTUNI – «Il caldo inciderà. Sarà determinante la collaborazione tra preparatori, medici e nutrizionisti. Per diminuire il rischio di infortuni è fondamentale dare i giusti carichi di lavoro e leggere bene i dati degli allenamenti scovando eventuali squilibri neuromuscolari». 

 

Redazione Cronache

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.