Gli ex Serie A che continuano a incantare tra i dilettanti

by Redazione Cronache
ex serie a dilettanti

Questo è vero amore per il pallone. Anche se per qualcuno sarebbe meglio chiamarla ossessione, tanto è difficile smettere. E poi c’è chi, come Francesco Flachi, ha aspettato 12 anni per poter tornare in campo. E l’ha fatto, una volta finita la squalifica, a metà febbraio con la maglia del Signa (Firenze) in Eccellenza. C’è anche lui nel tridente d’attacco scelto dalla Lega Nazionale Dilettanti nella top 11 degli ex Serie A che continuano a incantare tra i dilettanti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lega Nazionale Dilettanti (@legadilettanti)

 

Gli ex Serie A tra i dilettanti

Il modulo scelto dalla LND per la formazione ideale è il 3-4-3. In porta c’è Marco Ballotta, che ha 58 anni e si è tesserato per mancanza di un terzo portiere con il suo Castelvetro (Modena), dov’era tornato nel 2019 per diventare presidente, direttore generale e preparatore dei portieri. Con la Lazio ha vinto lo scudetto del 2000, una Supercoppa italiana e due volte la Coppa Italia.

I tre in difesa sono Lorenzo Del Prete del Novara (Serie D), classe ’86 che ha vinto uno scudetto Primavera con la Juve (nel 2006) ma poi in A ha fatto poche presenze, tutte col Siena, ritagliandosi spazio in B con Crotone, Pescara, Frosinone, Perugia e altre piazze.

Paolo Dellafiore, nato a Buenos Aires da genitori italiani e cresciuto nell’Inter, con cui ha debuttato il 7 dicembre del 2004 sostituendo Martins in Champions contro l’Anderlecht. Oggi ha 37 anni e dopo aver girato diverse piazze continua a giocare al Real Calepina, in provincia di Bergamo, in Serie D.

Terzo Marco Zamboni, 44 anni, che ha debuttato tra i pro con il Chievo nella stagione 1995-1996, in Serie B, e poi è stato acquistato dalla Juve per 3 miliardi di lire, con cui ha vinto la Supercoppa italiana del 1997 senza scendere in campo. In carriera Udinese, Modena, Reggina e poi diverse squadre di B. Ha passato l’ultima stagione al Pedemonte (Vicenza) in Prima categoria.

Attacco stellare

Dal 2014 Adriano Ferreira Pinto si è fermato in provincia di Bergamo a Ponte San Pietro, anche lui in Serie D. Ala destra nata in Brasile, non a caso in A lo ricordiamo soprattutto con l’Atalanta, con cui aveva pure conquistato una promozione. L’altro esterno di centrocampo di questa top 11 è Ighli Vannucchi, a 44 anni in Terza Categoria allo Spianate (Lucca). Di lui, della passione per la pesca e di una giornata incredibile in cui è andato in gol insieme al figlio avevamo parlato qui.

In mezzo Borja Valero, volto del Centro Storico Lebowski, club fiorentino di Promozione fondato e gestito solo dai suoi tifosi, e Simone Bentivoglio, 37 anni, che in A ha giocato con Chievo e Bari e da ragazzo ha vinto tre volte il Torneo di Viareggio con la Juventus. Dal 2021 si è rimesso in gioco col Vigasio (Verona) in Eccellenza.

Leggi anche: I MIGLIORI MARCATORI DI SEMPRE DELLA SERIE B

Attacco da stropicciarsi gli occhi (e vincere i campionati) con Ciccio Tavano, 41 gol in A e 119 in B. Da anni gira le serie minori della Toscana e come ultima tappa ha scelto il Ponsacco (Pisa) in Promozione. Flachi, appunto, e poi Daniele Cacia, il secondo bomber di sempre del campionato cadetto (134 reti) che continua a segnare al Nibbiano & Valtidone (Piacenza) in Emilia Romagna.

*Le squadre citate sono quelle dell’ultima stagione (2021/22).