fbpx
Cronache di spogliatoio
La prima formazione del Catania schierata dal Cholo Simeone La prima formazione del Catania schierata dal Cholo Simeone
Siamo andati a rileggere la prima formazione schierata dal Cholo Diego Pablo Simeone da allenatore del Catania. Era il 22 gennaio del 2011 e... La prima formazione del Catania schierata dal Cholo Simeone

Siamo andati a rileggere la prima formazione schierata dal Cholo Diego Pablo Simeone da allenatore del Catania.
Era il 22 gennaio del 2011 e gli etnei lo avevano scelto per il dopo Giampaolo. L’allenatore abruzzese era stato esonerato dopo 20 giornate di campionato e un bilancio di 5 vittorie, 7 pareggi e 8 sconfitte, 22 punti e il 15° posto in classifica, a +3 sulla zona retrocessione. I rossazzurri erano alla loro quinta stagione consecutiva in Serie A e per Giampaolo fu fatale l’1-1 casalingo contro il Chievo, alla prima di ritorno.

Simeone venne annunciato ufficialmente il 19 gennaio del 2011. Era reduce dall’esperienza sulla panchina del San Lorenzo, conclusasi con le dimissioni il 3 aprile del 2010, lasciando la squadra al quartultimo posto in classifica con 11 punti dopo 12 giornate.

A Catania l’obiettivo era salvarsi senza troppi patemi e, nonostante l’esperienza del Cholo si rivelerà poi positiva, la sua partenza è tutt’altro che indimenticabile.

La prima sfida dei siciliani guidati da Simeone va in scena al ‘Tardini’ di Parma, per la seconda giornata del girone di ritorno. I ducali sono allenati da Pasquale Marino (grande ex) e si trovano a pari punti (22) con il Catania e mandano in campo la seguente formazione: Mirante; Angelo, Lucarelli, Paletta, Zaccardo, Gobbi; Candreva, Valiani; Dzemaili; Crespo, Giovinco (fonte, Transfermarkt).
È subito scontro diretto, tra due squadre che si giocheranno la salvezza fino alle ultime giornate di campionato.
Simeone risponde con un 4-2-3-1 in cui schiera ben… 8 giocatori argentini.
In porta ecco Mariano Andújar; davanti a lui Pablo Álvarez, Nicolás Spolli, Matías Silvestre e Ciro Capuano. I due mediani sono Pablo Ledesma e Fabio Sciacca. Passando alla linea dei tre ‘trequartisti’, troviamo Giuseppe Mascara largo a destra, Adrían Ricchiuti al centro e Alejandro Papu Gómez a sinistra. Unica punta, con la maglia numero undici, Maxi López.
La partita viene vinta dal Parma per 2-0, reti di Candreva (al 57′) e di Giovinco su punizione (al 62′).

L’avventura di Simeone al Catania si concluderà con il 13° posto finale: frutto di 7 vittorie, 3 pareggi e 8 sconfitte.
Durante la sua gestione impiega addirittura 13 giocatori argentini. Oltre agli otto già citati e schierati nella formazione della sua prima partita, gli altri 5 sono Ezequiel Schelotto (naturalizzato italiano dal 2009, ndr), Ezequiel Carboni, Gonzalo BergessioCristian Llama Mariano Izco. Complessivamente, se uniamo le partite giocate da ciascuno di loro sotto la guida di Simeone al Catania in quella metà stagione, si arriva a un totale di 176 presenze e 17 gol segnati a firma… albiceleste.

Redazione Cronache

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.