fbpx
Cronache di spogliatoio
I 5 giocatori che hanno segnato sia in una finale dei Mondiali che della Champions I 5 giocatori che hanno segnato sia in una finale dei Mondiali che della Champions
Chi sono gli unici 5 giocatori che hanno segnato sia in una finale dei Mondiali che della Champions League? Senza ombra di dubbio, per... I 5 giocatori che hanno segnato sia in una finale dei Mondiali che della Champions

Chi sono gli unici 5 giocatori che hanno segnato sia in una finale dei Mondiali che della Champions League?

Senza ombra di dubbio, per riuscirci, bisogna giocare al top con continuità e, in effetti, i nomi che state per leggere sono tutti di giocatori che, nelle rispettive epoche, si sono confermati ad alto livello per diverse stagioni.

Ecco quindi i 5 giocatori ad aver segnato almeno in una finale dei Mondiali che in una della Champions League?

Ferenc Puskás

Leggenda della grande Honvéd e del Real Madrid oltre che, ovviamente, dell’Ungheria, tra gli anni ’40 e ’50.
Realizza addirittura una quaterna in venticinque minuti nella finale della Coppa dei Campioni 1959-1960, quando il Real Madrid batte l’Eintracht Francoforte per 7-3. Atto conclusivo dell’edizione che si gioca ad Hampden Park di Glasgow. I Blancos conquistano così la loro quinta Coppa consecutiva.
Nel 1954, invece, precisamente il 4 luglio Wankdorfstadion di Berna. Germania Ovest contro Ungheria e sono proprio i magiari a passare in vantaggio con Puskás al sesto minuto. Ma alla fine gli uomini di Sepp Herberger rimontano 3-2 e portano a casa la loro prima Coppa del mondo.

Zoltán Czibor

Altro ungherese, lui classe ’29. Tra le tante esperienze vissute in carriera, le migliori sono quelle con le maglie di Ferencváros, Honvéd e Barcellona. Proprio con i blaugrana va a segno nella finale della Coppa dei Campioni 1960-1961. La partita va in scena il 31 maggio, al Wankdorfstadion di Berna. L’avversario è il Benfica di Béla Guttmann, storico allenatore ungherese delle Aquile di Lisbona. Alla fine saranno proprio i portoghesi ad imporsi, per 3-2: inutile la rete di Czibor che riapre la gara al minuto 75.
Nello stadio, sette anni prima, proprio come Puskás, anche Czibor va a segno nella finale del Mondiale contro la Germania Ovest. Il raddoppio magiaro giunge all’ottavo minuto del primo tempo.

next page

Next page

Redazione Cronache

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.