fbpx
Cronache di spogliatoio
I migliori 10 allenatori che attualmente sono senza squadra I migliori 10 allenatori che attualmente sono senza squadra
Ecco la lista dei 10 migliori allenatori che attualmente sono senza squadra. Chi sarà il primo di loro a ritrovare una panchina? Nell’anno del... I migliori 10 allenatori che attualmente sono senza squadra

Ecco la lista dei 10 migliori allenatori che attualmente sono senza squadra. Chi sarà il primo di loro a ritrovare una panchina? Nell’anno del Covid, le società, nei limiti del possibile, cercano di dare continuità ai vari progetti tecnici, a volte anche rimandando gli esoneri, per non ritrovarsi costrette ad avere a libro paga più di un tecnico.

Sul mercato ci sono tanti svincolati di lusso, ancora in cerca di una nuova chance. Abbiamo quindi scelto i 10 migliori allenatori che oggi sono senza squadra.

Massimiliano Allegri

Massimiliano Allegri

È libero dal 30 giugno del 2019. Con la Juventus, in cinque stagioni, ha vinto 5 Scudetti, 2 Supercoppe italiane e 4 Coppe Italia, record (da allenatore) condiviso con Sven-Göran Eriksonn e Roberto Mancini.
È arrivato in finale di Champions League nel 2015 e nel 2017, perdendole entrambe contro Barcellona e Real Madrid.
In totale coi bianconeri, 271 panchine: 191 vittorie, 43 pareggi e 47 sconfitte, tra tutte le competizioni.
Secondo voi quale sarà la prossima squadra del tecnico livornese?

spalletti

Luciano Spalletti

Ancora sotto contratto con l’Inter, dopo averla allenata dal 9 giugno del 2017 al 30 maggio del 2019. In quelle due stagioni, 90 panchine: 45 vittorie, 26 pareggi e 19 sconfitte. Ha riportato i nerazzurri ai giorni di Champions League alla prima stagione. Era stato cercato dal Milan per il dopo-Giampaolo nell’ottobre del 2019.

Maurizio Sarri

Uno dei tecnici italiani più discussi, nel bene e nel male, delle ultime stagioni. Dalla seconda categoria (stagione 1990-1991, con lo Stia) fino alla vittoria dell’Europa League con il Chelsea (2018-2019) e dello Scudetto con la Juventus (2019-2020). Dopo una sola stagione sulla panchina del club torinese, è stato esonerato l’8 agosto scorso. Si è preso un anno sabbatico, essendo ancora stipendiato dal presidente Agnelli.

Leonardo Jardim

Classe ’74, portoghese, ma nato in Venezuela da genitori emigrati. È poi tornato in patria da ragazzo, sull’isola di Madera, nell’Oceano Atlantico.
L’ultima, anzi le ultime due esperienze, lo hanno visto alla guida del Monaco: dal 2014 al 2018 e poi di nuovo nel 2019. Con il club del Principato ha vinto la Ligue 1 nel 2016-2017 (unica società capace di interrompere l’egemonia del PSG). Ha condotto i biancorossi in semifinale di Champions League, sempre nel 2016-2017, perdendo contro la Juventus, dopo aver eliminato Manchester City e Borussia Dortmund. Ha lanciato talenti del calibro di Fabinho, Bernardo Silva e Mbappé. Per lui un totale di 250 panchine con il Monaco: 130 vittorie, 60 pareggi e 60 sconfitte.

LEGGI ANCHE – Andrea Raggi a Cronache: «La mia carriera, Mbappé e le notti di Champions»

Quique Setien

Quique Setién

Spagnolo, classe ’58 di Santander. Si è messo in mostra prima con il Las Palmas, tra il 2015 e il 2017, e successivamente con il Real Betis (2017-2019), portandolo in Europa League.
Il 13 gennaio 2020 viene annunciato come nuovo tecnico del Barcellona come successore di Ernesto Valverde. Viene esonerato il 17 agosto successivo, dopo una stagione terminata senza la vittoria di alcun trofeo. Il suo bilancio sulla panchina dei blaugrana è di 16 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte.

next page

Next page

Redazione Cronache

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.