Il fantastico attacco del Perugia nella stagione 2002/2003

by Andrea Sperti

di Andrea Sperti 

Il Perugia ha vissuto stagioni importanti nei primi anni del 2000 e durante il campionato di Serie A 2002-2003, con Serse Cosmi allenatore e Luciano Gaucci presidente, ha raggiunto il nono posto in classifica, qualificandosi per la Coppa Intertoto ed arrivando fino alle semifinali di Coppa Italia.

Lo stadio Curi era un catino ribollente di entusiasmo ed a far sognare il popolo biancorosso ci pensavano gli attaccanti di quella formazione, tutti grandi bomber che poi hanno mantenuto le attese anche nelle loro successive avventure.

Ecco di seguito i nomi degli attaccanti del Perugia in quell’annata.

Fabrizio Miccoli

Il folletto salentino, accolto non propriamente tra rose e fiori per i suoi trascorsi con la Ternana, ha conquistato subito la piazza perugina, segnando anche 9 gol in campionato. Dopo l’esperienza in Umbria la sua carriera ha spiccato il volo, con Miccoli che ha vestito le maglie di Juventus, Fiorentina, Sporting Lisbona e Palermo, prima di tornare nel Salento per vivere gli ultimi anni della sua carriera con la maglia del Lecce. Ora l’ex capitano dei rosanero gestisce una scuola calcio nel suo paese d’origine ed insieme alla sua famiglia aiuta i giovani ad emergere nel complicato mondo del calcio.

Emanuele Berrettoni

Per l’attaccante scuola Lazio, Perugia è stata la prima vera occasione tra i professionisti. In totale Berrettoni è sceso in campo 30 volte in 3 anni, dimostrandosi all’altezza della massima serie. La sua carriera non è mai esplosa definitivamente ed alla fine ha chiuso nelle serie inferiori del calcio italiano. Ora, però, l’ex attaccante biancorosso è diventato il club manager del Pordenone e si sta togliendo diverse soddisfazioni nel campionato cadetto con i ramarri.

Zisis Vryzas

107 presenze e 25 gol, è questo il bottino del centravanti greco, che in carriera ha sempre segnato con una certa regolarità. L’attuale direttore sportivo del Paok ha disputato 3 stagioni in Umbria ed è entrato nel cuore del popolo perugino grazie ai suoi gol, alcuni di questi anche di pregevole fattura. Tra l’altro Vryzas ha fatto anche parte della spedizione greca che ha vinto a sorpresa l’Europeo nel 2004.

Andrea Caracciolo

L’Airone, così soprannominato dai suoi tifosi, ha timbrato il cartellino anche nella sua esperienza in Umbria, sebbene non abbia avuto troppo spazio nella stagione in esame. Caracciolo è arrivato al Perugia in prestito secco ed alla fine ha disputato in totale 22 partite, segnando 2 gol in campionato. La sua carriera, però, è cambiata dopo il suo ritorno al Brescia, la squadra che gli ha permesso più di tutte di mettere in mostra le sue qualità.

Nicola Amoruso

Nella stagione 1999/2000 Nicola Amoruso, in prestito dalla Juventus, ha segnato 11 gol con la maglia del Perugia. Due anni più tardi, invece, le cose non sono andate nuovamente così ed Amoruso non ha lasciato un ottimo ricordo alla piazza biancorossa. Il suo magro bottino è stato di 7 partite senza gol, sebbene il fiuto da bomber dell’ex centravanti della Reggina sia noto a tutti ed indiscutibile.

Il Perugia adesso è tornato in Serie B grazie alla vittoria del Girone B di Serie C ed il prossimo anno vorrà costruire una squadra ambiziosa per cercare l’incredibile doppio salto di categoria.