Cronache di spogliatoio
Inter, Conte: «Sanchez sta recuperando bene, è pronto» Inter, Conte: «Sanchez sta recuperando bene, è pronto»
Antonio Conte, tecnico dell’Inter, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Ludogorets. Ecco di seguito le sue dichiarazioni. PREOCCUPAZIONI –... Inter, Conte: «Sanchez sta recuperando bene, è pronto»

Antonio Conte, tecnico dell’Inter, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Ludogorets. Ecco di seguito le sue dichiarazioni.

PREOCCUPAZIONI – «È una squadra abituata a giocare in Europa e in campionato ha margine importante. È una buona squadra, con individualità. Dovremo affrontare il match con la giusta voglia per fare del nostro meglio, sapendo che affronteremo una squadra in salute, che ha vinto 6-0 in campionato. Servirà attenzione».

LUDOGORETS – «Non mi piace mai parlare dei singoli, guardo alla squadra anche se questa ha buone qualità nei singoli, con una buona forza offensiva. Servirà rispetto, abbiamo lavorato sapendo quali sono i loro pregi e i loro difetti».

SANCHEZ – «È rientrato da un brutto infortunio, è stato fuori 3 mesi. Sta recuperando bene, è pronto per iniziare la partita. Stiamo parlando di un giocatore che negli ultimi 2 anni non ha giocato molto, deve trovare la miglior forma fisica e in questo modo potrà aiutarci a raggiungere i nostri obiettivi».

SCONFITTA LAZIO – «Brucia per la prestazione contro una Lazio che è una delle squadre più in forma del campionato. La prestazione c’è stata, dispiace per il risultato perché i due gol sono stati nostri regali. Si riparte con convinzione, domani avremo un impegno europeo ed è giusto affrontarlo nella giusta maniera, rispettando la competizione».

GRUPPO – «Ogni singolo deve pensare a migliorare se stesso, non sperare in chi gli sta a fianco. Se ci sarà una crescita individuale questa andrà nel collettivo, quindi migliorerà tutta la squadra».

GIOCATORI RIMASTI A MILANO – «Brozovic non c’è perché continua ad avere problemi alla caviglia. Si è allenato a parte, deve fare un programma specifico per farlo arrivare al 100%. Poi Skriniar è rimasto a casa perché domani non avrebbe giocato, ha saltato alcuni allenamenti per influenza e ho preferito lasciarlo a Milano».

OCCASIONE PER ERISEN – «Vediamo, faremo la rifinitura domani mattina e poi prenderemo la giusta decisione».

Redazione Cronache

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.