Cronache di spogliatoio
Juventus, i segreti di Ronaldo per saltare così in alto Juventus, i segreti di Ronaldo per saltare così in alto
Ne abbiamo avuto un esempio anche domenica sera nel gol alla Roma. L’elevazione di Cristiano Ronaldo è davvero inimitabile. Vette impossibili per i comuni... Juventus, i segreti di Ronaldo per saltare così in alto

Ne abbiamo avuto un esempio anche domenica sera nel gol alla Roma. L’elevazione di Cristiano Ronaldo è davvero inimitabile. Vette impossibili per i comuni mortali, ma non per il fuoriclasse della Juventus. Nel corso della sua carriera, però, il portoghese non ha sempre saltato così in alto, anzi la sua è una caratteristica affinata nel tempo, anche grazie a qualche particolare segreto.

Programma di allenamento

Il tabloid inglese The Sun ha voluto tracciare il suo programma di work-out. Un allenamento che segue una routine basata sul Pilates. Ecco la vera ricetta per saltare così. La disciplina, infatti, è un’ottima maniera per allungare i muscoli ed elasticizzarli. Alla forza, poi, ci pensa il lavoro in palestra. Ma anche il riposo vuole la sua parte, così come la dieta ferrea. Dopo le partite CR7 non si rilassa sul divano, ma nuotando, spesso al fianco del figlio Cristiano Jr. Le bracciate, infatti, non solo aiutano l’equilibrio corporeo ma contribuiscono anche ad allenare la parte superiore del corpo, meno stressata durante un match calcistico. 

View this post on Instagram

A good recovery is the key! 💪🏽

A post shared by Cristiano Ronaldo (@cristiano) on

Uno dei suoi trucchi per recuperare più velocemente dopo uno sforzo è anche la Crioterapia. Il portoghese ha comprato nel 2013 un kit da 50mila sterline che permette di immergersi per tre minuti nell’azoto liquido, a una temperatura compresa tra i –160° e i –200°. La crioterapia riduce dolori muscolari, gonfiori, infiammazioni o distorsioni, consentendo di essere pronto in fretta per la successiva sessione di allenamento.

View this post on Instagram

Ice recovery 🧊💪🏼

A post shared by Cristiano Ronaldo (@cristiano) on

Solo proteine

Tutto questo lavoro, però, andrebbe sprecato senza un’alimentazione rigorosa. Poca carne e tanto pesce. Questa, in sintesi, la dieta di Ronaldo, cui contribuisce anche mamma Dolores, che cucina e controlla tutto quello che finisce sulla tavola di Cristiano. Un piatto a cui non può rinunciare, però, è il Bacalao a la Brasa, specialità di Lisbona che consiste nell’unione di merluzzo brasato, cipolle, patate a fette sottili e uova strapazzate.

View this post on Instagram

Family’s lunch ❤️

A post shared by Cristiano Ronaldo (@cristiano) on

L’attaccante limita anche i carboidrati e i cibi zuccherini, mangiando più volte al giorno per essere sicuro di avere il giusto apporto energetico per ogni allenamento. Dal 2005, poi, Ronaldo non beve alcool, sia per gli effetti negativi che avrebbe sulla sua dieta sia perché il padre è morto a causa di una patologia correlata all’alcolismo. 

Redazione Cronache

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.