fbpx

L’emozionante lettera di Buffon al Parma

by Andrea Sperti

di Andrea Sperti 

Una lettera, intrisa di ricordi ed emozioni, che rappresenta quanto questa nuova avventura significhi per lui e per la sua carriera. Gianluigi Buffon ha scritto ai tifosi del Parma, lo ha fatto in maniera sincera, leale, come ci si aspetta sempre da un personaggio come lui. Ha lasciato da parte le contestazioni, non ha voluto sentire i mugugni di una piazza che ha bisogno di fatti e dimostrazioni d’amore.

«Ricordo la strada che mi ha portato a Parma. Conosco la via del ritorno. Parma è la casa delle vacanze da ragazzo, quella dove ti perdevi nei boschi per ore a immaginare la vita. Parma è l’album dei ricordi, quello che sfogli per ritrovare te stesso. Parma è l’amica che ha raccolto le tue incertezze e le tue paure. Parma è la mamma che ti prende per mano e ti aiuta ad attraversare la strada. Parma è la voglia di strafare, la libertà di sbagliare, il coraggio di crescere. Parma è tutti noi perché tutti noi portiamo una Parma nel cuore.

In questi anni ho girato il mondo e sul tetto di quel mondo sono pure salito. Ho vinto tanto e qualche volta ho perso. Ma il mio tempo spalle alla porta non è ancora finito. Le pagine che mi restano sono tutte da scrivere. Sapranno di ricordi, emozioni da prima volta, amici da riabbracciare, foto da rivedere: per sorridere e commuoversi. Ma avranno anche il sapore della sfida, della conquista, della voglia di vincere. Perché quella non passa mai. È rimasta sempre la stessa: dal campetto sotto casa con gli amici alla finale dei Mondiali.

Parma è il mio passato e il mio futuro.  Il Paris Saint Germain è stata un’avventura straordinaria e indimenticabile. La Juve è stato il presente più bello che potessi vivere.

Tutta la gratitudine che sento di avere l’ho messa in queste mani, in questi guanti, per questa maglia bianco e nera: forse non sarà mai abbastanza perchè abbastanza è una parola che trova poco spazio nel mio vocabolario. Avrei voluto regalare quello che non abbiamo conquistato ma questa è la vita: imparare a godere di ciò che si ha per non vivere di rimpianti. E io alla Juve non ho rimpianti. Non mi sono mai risparmiato. Non mi sono mai tirato indietro. Non ho mai smesso di difendere quella metafora dell’esistenza che si chiama porta. La mia porta.

E adesso è arrivato il momento di andare, ancora una volta. Parma mi attende. Perché certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e qualche volta, solo per chi ci crede, ritornano».

Ecco perché è tornato

Gigi è tornato a casa, in quello che lui considera davvero il suo posto nel mondo. Lo ha fatto anche se poteva finire qui, appendendo guanti e scarpette al chiodo senza che nessuno potesse dire nulla. Con il Parma Buffon ha disputato 220 partite, lottando in campionato, in Coppa Uefa ed anche nei preliminari di Champions League. Adesso lo scenario è diverso ma, come spiegato dal suo agente Silvano Martina a TuttoMercatoWeb, non importa la categoria, ciò che conta è la voglia di scrivere un finale diverso da quello degli altri:

«Perché il ritorno a Parma? Semplicemente gli piaceva l’idea. Ha avuto tante richieste, ma solo la soluzione di Parma gli è sembrata quella ideale per chiudere il cerchio. Onestamente non sono sorpreso, lui è fatto cosi. E soprattutto ci sta, perché della piazza emiliana conserva ricordi belli ma anche importanti. Non so cosa potrà dare in termini di rendimento, ma di sicuro farà del suo meglio. Non posso, ahimé, prevedere il futuro. Spero però che la B, cosi come è stato con la Juventus, sia solo di passaggio come obiettivo. La B resta, esattamente come ai tempi della Juve, un campionato lungo e difficile e salire non è facile. Alcune squadre ci hanno messo anche tanto. Per tutto il resto, è giusto che sia lui a dire la sua su tante altre cose».

Sarà Serie B, un campionato difficile, nel quale non conta il passato, al quale non interessano i trofei in bacheca. Buffon ha già vinto il torneo cadetto, ma farlo a questa età rappresenterebbe la ciliegina finale su una torta già ben guarnita. Ora o mai più, Parma ha bisogno del suo numero uno e questa volta non ci sarà nessun tradimento.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.