fbpx
Cronache di spogliatoio
Quanto avevano segnato i migliori bomber alla stessa età di Mbappé? Quanto avevano segnato i migliori bomber alla stessa età di Mbappé?
di Gabriele Codeglia Magari ve lo sarete chiesto anche voi, vista la precocità del talento in questione… Ma quanto avevano segnato i migliori bomber... Quanto avevano segnato i migliori bomber alla stessa età di Mbappé?

di Gabriele Codeglia

Magari ve lo sarete chiesto anche voi, vista la precocità del talento in questione… Ma quanto avevano segnato i migliori bomber degli ultimi anni alla stessa età di Kylian Mbappé?
L’attaccante del Paris Saint-Germain, con la doppietta realizzata al Bayern Monaco in data 7 aprile 2021, ha raggiunto quota 165 gol segnati in carriera in 264 presenze. Il tutto considerando le esperienze con i club e con la Nazionale maggiore della Francia.
Così, siamo andati a calcolare i dati degli attaccanti che hanno segnato l’epoca recente del nostro sport preferito… alla stessa età di Mbappé, ovvero a 22 anni e 108 giorni. Ribadiamo che, per assicurare più oggettività a questo confronto, abbiamo preso in considerazione solamente presenze e gol messi a referto con squadre di club e Nazionale maggiore.
Sono quindi esclusi dal calcolo tutti i numeri collezionati con Squadre B e giovanili e Nazionali Under e Olimpiche.

Kylian Mbappé Lottin

Il classe ’98 già campione del mondo con la Francia nel 2018, ad oggi, conta 162 presenze e 122 gol con il PSG tra tutte le competizioni, a cui vanno aggiunte 60 apparizioni e 27 reti con il Monaco. In Nazionale è a quota 42 partite giocate e 16 marcature. Come detto in precedenza, il totale per lui è di 264 presenze e 165 gol in carriera.

Edinson Roberto Cavani Gómez

Il suo ex compagno di squadra al ‘Parc des Princes’, pur essendo il miglior marcatore della storia del PSG, non era stato così precoce quanto Mbappé. Considerando Danubio (in Uruguay) e le prime due stagioni e mezza con il Palermo, a 22 anni e 108 giorni, era a quota 110 presenze e 34 gol con i club. Questi numeri, sommati alle 6 presenze e l’unica rete messa a segno con la Celeste, lo portavano ad un totale di 116 apparizioni e 35 gol in carriera in quel momento.

Mauro Emanuel Icardi

Restando sempre tra Serie A, Sudamerica e Parigi, ecco l’attaccante argentino classe ’93. Per lui, lo score alla stessa età di Mbappé era di 105 presenze e 47 gol, tra Sampdoria, Inter e Albiceleste (una sola presenza in quel momento).

Harry Edward Kane

Anche lui classe ’93, ha impiegato ‘qualche anno’ e cambiato un po’ di maglie prima di riuscire a sbocciare con il Tottenham.
A 22 anni 108 giorni, tra Leyton Orient, Millwall, Norwich, Leicester e appunto gli Spurs, oltre a 7 presenze e 3 reti con l’Inghilterra, aveva collezionato in totale 166 apparizioni e 62 gol in carriera. Ma l’attuale numero dieci di José Mourinho era stato capace anche di… subire un gol. Ebbene sì. Il 23 ottobre 2014, dopo aver realizzato una tripletta nel 5-1 contro l’Asteras Tripolis in Europa League, sostituì poi Lloris tra i pali dopo l’espulsione di quest’ultimo (a sostituzioni terminate) e subendo l’unico gol avversario ad opera di Jerónimo Barrales.

Zlatan Ibrahimović

Il gigante di Rosengård, considerando le esperienze con Malmö, Ajax e Nazionale maggiore della Svezia, alla stessa di Mbappé era a quota 163 presenze e 64 gol in carriera. In quel momento vestiva ancora la maglia dei Lancieri, durante la sua ultima stagione in Olanda.

Cristiano Ronaldo dos Santos Aveiro

Nato il 5 febbraio del 1985, all’età di 22 anni e 108 giorni, il fuoriclasse di Funchal aveva appena concluso la stagione 2006-2007 con il Manchester United, la sua terza con i Red Devils. Sicuramente i suoi numeri, fino a quel momento, erano diversi da quelli che avrebbe poi collezionato nella seconda parte della carriera per via del ruolo in cui Ferguson lo schierava, ovvero come esterno sinistro. In ogni caso, tra Sporting Lisbona, United e Nazionale maggiore del Portogallo (con cui era già a quota 46 presenze e 17 reti), CR7 aveva fatto registrare 267 presenze e 66 gol in carriera.

Gonzalo Gerardo Higuaín

Attualmente al Miami FC (in MLS), il Pipita, alla stessa età di Mbappé era nel pieno della stagione 2009-2010 con il Real Madrid. Fino a quel momento, tra River Plate, Merengues e Nazionale maggiore dell’Argentina, aveva segnato 78 gol in 177 presenze.

Karim Mostafa Benzema

Nato nove giorni dopo Higuaín (il 19 dicembre del 1987), anche lui si trovava al Real Madrid, alla stessa età di Mbappé.
Tra Lione e Blancos, oltre a 27 presenze e 8 gol con la Francia, il suo score a 22 anni e 108 giorni era di 200 presenze e 82 gol segnati.

Luis Alberto Suárez Díaz

Al momento dei 22 anni e 108 giorni, il Pistolero stava disputando la sua seconda stagione con l’Ajax. Considerando anche le esperienze con il Nacional (in patria) e quella con il Groningen (sempre in Olanda), sommate alle 19 presenze e 6 gol con l’Uruguay, il totale era di 178 presenze e 83 gol in carriera.

Fernando José Torres Sanz

Più giovane esordiente della storia dell’Atletico Madrid, a 17 anni e 68 giorni, El Niño ha ‘compiuto’ 22 anni e 108 giorni poco dopo l’eliminazione della Spagna dal Mondiale del 2006, a cui aveva partecipato anche lui. In quel momento, da capitano e leader dei Colchoneros, con all’attivo 34 apparizioni e 14 reti con la Roja, il suo totale in carriera era di 238 presenze e 90 gol.

Robert Lewandowski

Partito dal basso: Delta Varsavia, Znicz Pruszków e poi Lech Poznan. All’età di Mbappé, il bomber polacco era alla sua prima stagione con il Borussia Dortmund. Considerando anche le 29 presenze e 9 marcature messe a segno con la Polonia, in quel momento si trovava a quota 219 presenze e 98 gol in carriera.
Il conto sarebbe potuto essere leggermente più alto se avessimo considerato anche le 13 presenze e 4 reti con il Legia Varsavia B, nella stagione 2005-2006.

Lionel Andrés Messi Cuccittini

La Pulce era alla sua sesta stagione con il Barcellona in prima squadra (2009-2010) e aveva già fatto registrare 41 presenze e 12 gol con l’Argentina. Il tutto per un totale in carriera, in quel momento, di 211 presenze e 100 gol.

Sergio Leonel Agüero Del Castillo

Independiente e poi Atletico Madrid, oltre a 26 presenze e 9 gol con l’Argentina. Il Kün, a 22 anni e 108 giorni, aveva già refertato 278 presenze e 107 gol totali, mentre stava disputando la sua ultima annata con i Colchoneros.

Marcel ‘Marco’ van Basten

Unica eccezione tra questi nomi, il Cigno di Utrecht. Abbiamo deciso di inserirlo per sottolineare la precocità dell’attaccante classe 1964 che, a 22 anni e 108 giorni, stava disputando la sua ultima annata con l’Ajax (’86-’87) prima di essere acquistato dal Milan. Aggiungendo al conto le 14 presenze e 6 gol con l’Olanda, si arriva a un totale di 167 presenze e 139 gol alla stessa età di Mbappé.

Neymar da Silva Santos Júnior

L’attuale partner d’attacco di Mbappé è arrivato al Paris Saint-Germain appena ventotto giorni prima del talento francese (il 3 agosto del 2017), diventando il giocatore più costoso della storia, pagato 222 milioni di euro al Barcellona.
Esploso ancora minorenne con il Santos, a 22 anni e 108 giorni, O Ney aveva da poco chiuso la sua prima stagione in Catalogna. Con il Brasile si trovava già a quota 32 presenze e 20 gol segnati. Totale? 298 presenze e 171 gol in carriera in quel momento.

LEGGI ANCHE – Tutti i trasferimenti più costosi della storia del calcio

Ronaldo Luís Nazário de Lima

Semplicemente… Fenômeno. Leggere i suoi numeri fa veramente impressione.
All’eta di 22 anni e 108 giorni, il talento cristallino di Rio de Janerio aveva vestito le maglie di Cruzeiro, PSV Eindhoven, Barcellona e stava giocando la sua prima stagione l’Inter (1998-1999).
Già Pallone d’oro (1997), già campione del mondo (1994), già FIFA World Player of the Year (1997), Ronaldo si trovava a quota 44 presenze e 29 gol con il Brasile, mentre con i club aveva messo a segno 184 gol in 213 presenze.
Il conto finale, alla stessa età di Mbappé, è di 257 presenze e 213 gol in carriera.

Gabriele Codeglia

Sono uno dei redattori di Cronache di Spogliatoio. Ho 21 anni e vengo da La Spezia. Studente al terzo anno di Scienze della Comunicazione e Società all'Università degli Studi di Milano, il calcio è la mia passione più grande. Ex arbitro FIGC, dal 2013 a gennaio 2019, arrivando fino all'Eccellenza.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.