Cronache di spogliatoio
Napoli, Ancelotti: «C’è unità di intenti tra società, allenatore e giocatori. Mai pensato alle dimissioni» Napoli, Ancelotti: «C’è unità di intenti tra società, allenatore e giocatori. Mai pensato alle dimissioni»
Carlo Ancelotti, tecnico del Napoli, ha parlato alla vigilia della sfida contro il Liverpool. ASSENTI – «Gli unici che non sono qui sono gli... Napoli, Ancelotti: «C’è unità di intenti tra società, allenatore e giocatori. Mai pensato alle dimissioni»

Carlo Ancelotti, tecnico del Napoli, ha parlato alla vigilia della sfida contro il Liverpool.

ASSENTI – «Gli unici che non sono qui sono gli indisponibili, Insigne aveva un fastidio ed è giusto tagliare tutte le illazioni su questa esclusione. Insigne è il capitano, ma è evidente che è uscito infortunato dalla partita col Milan e non poteva esserci. Degli altri devo valutare Ruiz e Mario Rui. I momenti complicati ci sono sempre stati. A volte si chiacchiera a vanvera, c’è unità di intenti tra società, allenatore e giocatori per uscire da questa situazione. E prima o poi ne usciremo».

MILAN – «Ho visto una squadra frenata soprattutto nella prima parte della partita soprattutto per il periodo attraversato. Se domani saremo preoccupati e timorosi sarà un problema. Ma di sicuro non succederà, è un evento tanto bello e importante che non avremo il tempo di essere timorosi o preoccupati».

KLOPP – «Lui è uno dei pochi dai quali posso accettare consigli».

PROBLEMI – «Non siamo riuscito soprattutto ad essere incisivi in fase di costruzione. Dobbiamo crescere soprattutto lì, giocando con più qualità. La squadra è frenata dal fatto che non riesce a esprimere il potenziale che ha, quindi il problema è anche psicologico. C’è un freno in questo senso ed è legato alla mancanza di risultati. Ma non siamo all’ultima spiaggia, questo ci può dare un vantaggio».

DIMISSIONI – «Ci si può pensare quando manca la fiducia della società e dei giocatori. Potrei pensare di farlo anche se mancasse anche solo una di queste. In trent’anni non l’ho mai fatto perché non è mai successo. E non succede neanche qui, qui c’è unità di intenti e la squadra uscirà da questa situazione».

LIVERPOOL – «Con i Reds ho tantissimi ricordi, belli e brutti. Ma la partita di domani riserva tutte le problematiche delle gare che si giocano qui. L’anno scorso abbiamo iniziato molto bene, poi abbiamo perso campo. Credo che sia importante lasciare a casa timori e preoccupazioni e portare invece tanto coraggio».

Cesare Ragionieri

Giornalista pubblicista, studente della Magistrale di Scienze Politiche. Tifo Fiorentina, sono un (ex?) pararigori. Alla perenne ricerca di me stesso. Ma ho anche dei pregi.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.