Cronache di spogliatoio
Napoli, Politano: «Vi racconto Gattuso. Spero nell’Europeo» Napoli, Politano: «Vi racconto Gattuso. Spero nell’Europeo»
Matteo Politano, esterno d’attacco del Napoli, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. SERIE A E COPPA ITALIA – «Ci sono 12... Napoli, Politano: «Vi racconto Gattuso. Spero nell’Europeo»

Matteo Politano, esterno d’attacco del Napoli, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli.

SERIE A E COPPA ITALIA – «Ci sono 12 partite da giocare, il torneo è ancora abbastanza lungo, cercheremo di fare quante più vittorie possibile per arrivare in Europa League o in Champions League. In Coppa contro l’Inter sarà dura, anche se abbiamo un piccolo vantaggio sarà una partita difficile. Comunque la Coppa Italia resta il nostro obiettivo principale».

CAMP NOU A PORTE CHIUSE – «Io ci ho giocato due anni di fila, quando lo stadio è pieno fa un certo effetto. Giocare a porte chiuse non è semplice, ci dovremo abituare anche a questo».

GATTUSO – «Con lui ho un bel rapporto, appena arrivato mi ha fatto sentire un giocatore importante. Da tutti chiede il massimo, è molto esigente. Quando sono arrivato non era facile, avevo giocato poco in 6 mesi e avevo perso un po’ di luce, adesso sto cercando di recuperarla»

MODULI – «Il 4-3-3 è quello giusto? Sì, ma anche nel Sassuolo giocavo col 3-5-2 di Iachini. Viceversa, con Conte all’Inter il suo 3-5-2 prevedeva due punte statiche e per me non era il massimo. Dove dovrei migliorarmi? Non segno tantissimo e dovrei farne molti di più di gol perché ho le qualità per farli. Devo essere più cattivo negli ultimi 20 metri e migliorare in fase difensiva».

IL RAPPORTO CON NAPOLI – «La sto vivendo bene, anche se c’è stato il lockdown. E’ una bella città che ti dà tanto, c’è il mare, la gente è calorosa. Finché uscivo mi sono trovato molto bene. I tifosi mi chiedono di dare il massimo per la squadra, loro sono molto attaccati alla loro squadra».

EUROPEO – «Ci spero, devo far bene col Napoli per arrivarci. Sono qui per il progetto e il mister. Gattuso mi ha chiamato per farmi venire. La Nazionale è forte, siamo un bel gruppo».

INSIGNE – «Con lui ho un bellissimo rapporto ma ci sentivano anche prima perché legammo in Nazionale. Ritrovarlo in squadra è stato bello».

 

 

Redazione Cronache

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.