Le neopromosse italiane (per ora) sono le peggiori d’Europa

by Redazione Cronache
neopromosse

Per la prima volta nella storia della Serie A dopo sei partite nessuna delle squadre neopromosse dalla cadetteria ha vinto una partita. Motivo per cui va ammesso come le nostre siano, al momento, le peggiori neopromosse nei principali cinque campionati europei. Il Monza è ultimo con un punto dopo sei giornate e Berlusconi ha già licenziato il tecnico Stroppa. La Cremonese terzultima con due punti, frutto di altrettanti pari e quattro sconfitte. Un pareggio in più per il Lecce di Baroni, che ha tre punti. Vediamo come va negli altri Paesi.

Le neopromosse de LaLiga

Nel campionato spagnolo sono trascorse cinque giornate e il Girona è addirittura ottavo dopo due vittorie, un pari e due sconfitte, quindi con 7 punti. Ne hanno 4 il Valladolid (una vittoria, un pari e 3 ko) e l’Almeria.

Le neopromosse in Premier

In Inghilterra, col campionato fermo nell’ultimo fine settimana per rendere omaggio alla scomparsa della Regina, il Fulham è partito alla grande spinto dai gol del bandito Mitrovic ed è decimo con 8 punti frutto di due vittorie, due pareggi e due sconfitte. Il Bournemouth ha raccolto due vittorie, un pari e tre sconfitte, mentre il Nottingham Forest che ha speso tantissimo è penultimo, ma ha comunque vinto una gara (più un altro pareggio).

In Francia e Germania

In Bundesliga si sono disputate sei partite come in Premier e da noi. Il Werder Brema è nono con 8 punti, lo Schalke 04 ne ha 6 (1 vittorie e 3 pari), l’Hertha Berlino uno in meno (1 vittorie 2 pari). Anche in Francia, dopo sette giornate, le neopromosse sono andate meglio rispetto all’Italia. L’Auxerre ha vinto due gare e pareggiata un’altra, il Tolosa è undicesimo con due vittorie, due X e tra sconfitte. Male l’Ajaccio, fermo a un solo punto raccolto.