Cronache di spogliatoio
Rebus protocollo in Serie A: annunciato, non approvato Rebus protocollo in Serie A: annunciato, non approvato
Il protocollo per la ripresa degli allenamenti in Serie A è un rebus. Dopo gli annunci dell’approvazione da parte del CTS, ancora non è... Rebus protocollo in Serie A: annunciato, non approvato

Il protocollo per la ripresa degli allenamenti in Serie A è un rebus. Dopo gli annunci dell’approvazione da parte del CTS, ancora non è stato ufficialmente pubblica. E come riporta Il Messaggero, diverse società sostengono addirittura di non averlo ricevuto. Altri aspettano che venga ufficialmente validato dal Governo. In più, molti medici di Serie A lo avrebbero comunque definito inattuabile, nelle conversazioni tra di loro. Un’altra questione spesso sottovalutata è quella relativa ai tamponi: uno ogni 4 giorni in condizioni normali, uno ogni 48 ore in caso di nuovo contagio. In una riunione andata in scena ieri, i medici avrebbero discusso su quali tamponi siano quelli da effettuare: normali, rapidi, o addirittura i test sierologici? Non vi sono certezze. Peraltro, i costi restano alti: solo per i tamponi si viaggia sui 50 mila euro al mese, a cui vanno aggiunti i costi di sanificazione dei centri sportivi e delle altre strutture. Per le piccole, a differenza dei top club, anche questo può essere un problema non da poco.

Redazione Cronache

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.