Cronache di spogliatoio
Sesso prima della partita? Cosa ne pensano i calciatori Sesso prima della partita? Cosa ne pensano i calciatori
In primo luogo, vi proponiamo il parere di Arsenio Veicsteinas, ordinario di fisiologia umana dell’Università di Milano e presidente del comitato scientifico-culturale della Federazione... Sesso prima della partita? Cosa ne pensano i calciatori

In primo luogo, vi proponiamo il parere di Arsenio Veicsteinas, ordinario di fisiologia umana dell’Università di Milano e presidente del comitato scientifico-culturale della Federazione medico sportiva italiana: «Il calcio italiano è da sempre restio a concedere libertà agli atleti, soprattutto quando si parla di rapporti sessuali prima di una gara. Ma è ora che si faccia chiarezza su questo punto: un rapporto sessuale non provoca nessuna richiesta energetica in più al calciatore. Certo l’attività sessuale in ritiro non deve prevedere aiutini, come l’uso della famosa pillola blu o di alcol. Così la prestazione sportiva potrebbe davvero risentirne».

Adesso, spazio ai protagonisti sul campo.

1) Luca TONI [intervista a Radio Rai] – «Dipende, penso che ti devi gestire a seconda del momento. Dipende da tante cose. Negli anni in cui ho giocato andava di moda il ritiro. Uno deve fare quello che gli va. I giocatori poi sono molto scaramantici. A volte ho segnato dei gol che sono stati molto più belli di certi orgasmi».

2) RONALDINHO [intervista a Playboy] – «Ai tempi del Barcellona prima delle partite spesso facevo sesso. Non solo non era un problema, ma ne traevo anche beneficio sul campo, dove ero più felice».

3) Antonio CASSANO [dal suo libro] – «A Trigoria, che è enorme, ero riuscito a procurarmi la chiave dell’ultimo cancello, le facevo entrare da lì e non mi dicevano niente, anche perché spesso ho giocato grandi partite dopo aver fatto sesso».

4) Daniele RUGANI [intervista alla compagna] – «Non devo giocare io. Un calciatore deve essere concentrato mentalmente e fisicamente prima di andare in campo, quindi sono d’accordo con questa ‘regola’».

5) Samir NASRI [intervista a Equipe Soir] – «Guardiola ci proibì di fare sesso dopBlo mezzanotte, dopo quell’ora dovevamo dormire».

6) Pep GUARDIOLA [conferenza stampa da allenatore Manchester City] – «A Nasri rispondo che non è possibile giocare bene a calcio se non si fa sesso. Certo ci vuole misura ma non ho mai proibito questo. Anzi, i calciatori più fanno sesso e meglio rendono in campo».

7) Blerim DZEMAILI [intervista alla compagna] – «Sesso prima della partita? Ma i calciatori non sono grandi amatori. Molti scelgono il ‘fai da te’».

8) Felipe SCOLARI [conferenza stampa da ct del Brasile] – «Rapporti alla vigilia degli incontri? Se si tratta di sesso normale va bene. Se è normale, è normale, non lo è se si salta troppo in alto. Di norma, i rapporti sessuali vengono praticati in maniera equilibrata, ma ci sono certe forme, certe maniere, persone che fanno delle acrobazie, e questo non va bene».

9) Simone ZAZA [intervista a La Gazzetta dello Sport] – «Non lo faccio mai prima delle partite, ma non perché credo che faccia male. È giusto dar retta all’allenatore se ti dà un consiglio».

10) Miguel HERRERA [conferenza stampa da ct del Messico] – «Nessun divieto, ma ai miei giocatori dico che non si muore per 40 giorni senza sesso. Io devo preparare le partite, studiare gli avversari, devo pensare a questo, ma mi auguro che i miei ragazzi la pensino come me: del resto ci sono persone di 20 e anche 25 anni che arrivano al matrimonio vergini: 40 giorni senza sesso non hanno mai ucciso nessuno».

11) Marcello LIPPI [intervista a Radio Rai] – «È un tabù. Una volta gli allenatori ci dicevano che bisognava farlo una volta alla settimana, non subito dopo la partita, perché bisognava recuperare, ma neanche troppo vicino alla partita dopo. In realtà il sesso è una cosa bellissima che non ha assolutamente nulla a che vedere con la prestazione.  Il sesso non toglie nulla alla prestazione. Un conto è fare sesso alla sera con la propria compagna, un conto è farlo dopo aver passato una nottata in discoteca e aver bevuto. Lì, se il giorno dopo non sei in forma, non è colpa del sesso».

12) Giampaolo PAZZINI [intervista alla compagna] – «Il sesso prima della partita? Può anche saltare. No, non sognavo di sposare un calciatore. Mio marito era il migliore amico del mio compagno di banco».

13) Jérémy MÉNEZ [intervista alla compagna] – «Sono sempre a favore del sesso prima della partita».

14) Ruud GULLIT [intervista ad Arrigo Sacchi] – «Nella settimana precedente alla trasferta a Napoli, decisiva per lo scudetto 1988, avevo chiesto ai giocatori di astenersi dall’attività sessuale. Vidi i giocatori prima stare in silenzio, poi sorridere, fino a che Gullit mi disse, “mister, io con le pa*** piene non corro”».

15) Ciro IMMOBILE [intervista alla compagna] – «Facciamo sesso prima della partita? No, perché se poi gioca male dicono che è colpa tua».

16) Fabio GALANTE [intervista a La Gazzetta dello Sport] – «Se un giorno diventerò direttore sportivo, lo dirò ai miei ragazzi: non mi interessa se fai l’amore per cinque ore di fila, se poi ti gestisci bene e sul campo rendi come devi. Se, per esempio, vieni da cinque sconfitte consecutive, inizia a pesarti un po’ tutto e anche il non fare l’amore nei giorni prima della partita magari lo vivi come una rinuncia».

17) Safet SUSIC [conferenza stampa da ct della Bosnia] – «Niente mogli e fidanzate in Brasile. Se proprio i giocatori non riusciranno a fare a meno del sesso, c’è sempre la masturbazione, se ne avranno voglia. I giocatori dovranno fare a meno del sesso per tutta la durata del torneo. Se ne avranno bisogno, dovranno ricorrere ad altre soluzioni».

18) Kevin TRAPP [intervista alla compagna] – «Quando il PSG perde una partita importante, so che non dovrei aspettarmi nulla. Neanche i tacchi alti o tutta la mia biancheria sexy aiuta, dopo una sconfitta non facciamo sesso. Circa quattro o cinque volte alla settimana».

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.