fbpx

Tutto quello che c’è da sapere sulla sfida tra Italia e Turchia

by Andrea Sperti

Oggi Turchia-Italia si sfideranno per la partita inaugurale degli Europei. Chi riuscirà a vincere questo match potrebbe già mettere una seria ipoteca sulla qualificazione al turno successivo, sebbene anche Svizzera e Galles siano intenzionate a dare filo da torcere fino all’ultimo minuto.

La gara si giocherà alle ore 21:00 allo Stadio Olimpico e questo potrebbe rappresentare un piccolo vantaggio per gli azzurri, che potranno essere supportati anche dal pubblico amico.

Italia

Roberto Mancini, Ct dell’Italia, ha parlato ai microfoni di Sky Sport, dimostrando di credere parecchio nel suo gruppo:

«Fa molto piacere iniziare questa competizione, sarà una bella serata e un’ottima partita, la Turchia è una squadra che sa giocare, ha ottima tecnica. Sono dispiaciuto per gli infortuni di Sensi e ieri di Lorenzo, sono giocatori importanti per noi. Pellegrini può ricoprire tanti ruoli, Sensi uguale: è un grande dispiacere e si sarebbero meritati di giocare questo Europeo. Purtroppo fa parte del nostro lavoro e può capitare».

Davanti a Donnarumma, avranno licenza di difendere Florenzi, Bonucci, Chiellini e Spinazzola, mentre Jorginho, Barella e Locatelli saranno gli uomini ai quali affidarsi nel momento di possesso del pallone. Berardi, Immobile ed Insigne, invece, rappresentano le armi della formazione di Roberto Mancini, con l’esterno del Sassuolo che, almeno inizialmente, sarà preferito a Federico Chiesa.

Ecco di seguito la probabile formazione degli azzurri:

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Barella, Jorginho, Locatelli; Berardi, Immobile, Insigne.

Turchia

Senol Gunes, tecnico della Turchia, invece, ha parlato in conferenza stampa della partita di questa sera e nell’intervista ha dichiarato di voler disputare la finale del torneo proprio contro gli azzurri:

«Mancini conosce la Turchia perché ha allenato il Galatasaray e noi non siamo i favoriti per questo girone ma vorrei poter disputare la finale di questo torneo contro l’Italia. Tutti vorrebbero vincere, noi compresi: vincere è una cosa, perdere un’altra, ma sono certo che ci sarà tanto da imparare durante questa manifestazione. Tutti i 26 sono pronti per l’Europeo, vorremmo che tutti si divertissero. Sarà una partita complicata, conosciamo la forza degli avversari ma anche i loro punti deboli. Guardate Donnarumma: è giovane e bravo, ma hanno anche Insigne e Immobile. Vedi queste individualità e sai che giocano tutti quanti in Serie A, più due del Chelsea e uno del PSG. Noi siamo consci della classe e della tradizione dell’Italia che si qualifica per quasi tutti i tornei. Hanno una grande cultura calcistica, ci sono parallelismi tra noi e loro. Dal punto di vista tecnico, tattico e fisico, sarà combattuta. Non voglio scendere nei dettagli, vorrei vedere la classe dei miei in campo».

Karaman, preferito ad Under, Yazici, Tufan, Calhanoglu agiranno a supporto di Yilmaz, mentre Meras e Yokuslu saranno chiamati a fare da schermo in fase difensiva. Söyüncü e Demiral comporranno la linea difensiva, mentre Celik da una parte e Meras dall’altra avranno il compito di spingere.

Ecco di seguito la probabile formazione della Turchia:

TURCHIA (4-1-4-1): Çakir; Celik, Söyüncü, Demiral, Meras; Yokuslu; Karaman, Yazici, Tufan, Calhanoglu; Yilmaz.

 

 

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.