Cronache di spogliatoio
Valzer delle panchine: quest’anno si balla meno del solito Valzer delle panchine: quest’anno si balla meno del solito
di Andrea Sperti Di solito in estate assistiamo al valzer delle panchine, con allenatori che vanno e vengono, iniziando nuove avventure e stravolgendo il... Valzer delle panchine: quest’anno si balla meno del solito

di Andrea Sperti

Di solito in estate assistiamo al valzer delle panchine, con allenatori che vanno e vengono, iniziando nuove avventure e stravolgendo il credo tattico del loro predecessore. In questa stagione, particolare e unica nel suo genere, il campionato deve ancora terminare e di conseguenza, con il nuovo torneo già alle porte, difficilmente vedremo tanti mister cambiare squadra. Oggi, infatti, analizzeremo tutte le compagini partecipanti alla Serie A, scrutando i possibili cambiamenti e le sicure riconferme.

Atalanta

Il club orobico andrà avanti con Gian Piero Gasperini, il quale sta compiendo un autentico miracolo, permettendo ai bergamaschi di lottare ancora per il secondo posto e per un incredibile successo in Champions League.

Bologna

Anche il club felsineo continuerà con Sinisa Mihajlovic, il quale si è detto ambizioso e pronto a lottare per l’Europa nel giro di pochi anni.

Brescia

La formazione lombarda è retrocessa in Serie B, ma certamente il presidente Cellino vorrà provare subito a riconquistare la promozione. Diego Lopez potrebbe essere riconfermato, ma occhio a Dionisi, che non ha fatto male a Venezia.

Cagliari

Il presidente Giulini scioglierà le riserve tra pochi giorni, ma sembra incerto il futuro dell’attuale tecnico Walter Zenga. Sullo sfondo, infatti, ci sono Liverani e Di Francesco, due allenatori che prediligono il bel gioco ed ai quali affidarsi per provare a sognare in grande.

Fiorentina

Il club viola proprio ieri ha confermato Beppe Iachini, riconoscendo il suo lavoro, nonostante le parecchie vicissitudini di questa stagione. Adesso c’è curiosità intorno all’ex Palermo, allenatore che ultimamente non ha mai potuto lavorare dall’inizio della stagione.

Genoa

Molto dipenderà dall’esito dell’ultima giornata di campionato, sebbene  il presidente Preziosi sia imprevedibile e potrebbe decidere di non confermare Davide Nicola anche a salvezza acquisita.

Hellas Verona

Ivan Juric è stato parecchio corteggiato ed  alla fine ha ceduto alle lusinghe della società scaligera, la quale ripartirà nella prossima stagione proprio dal tecnico ex Crotone.

Inter

Il progetto di Antonio Conte è solo all’inizio, seppur il prossimo anno sia già decisivo per il campionato. Il tecnico pugliese, infatti, ha voglia di vincere ed il titolo manca da parecchio in casa nerazzurra.

Juventus

Maurizio Sarri non è certo della sua permanenza e molto dipenderà dall’esito della prossima Champions League, nella quale la Juventus, come spesso accade negli ultimi anni, è tra le favorite.

Lazio

Simone Inzaghi ha iniziato un progetto importante e vorrà giocarsi la Champions League con i biancocelesti, dopo aver rincorso questo traguardo per diverso tempo.

Fabio Liverani Lecce

Lecce

Per i salentini vale lo stesso discorso fatto per il Genoa. Molto dipenderà dalla sfida di domenica, con Fabio Liverani che, in caso di Serie A, potrebbe anche decidere di restare un altro anno in giallorosso.

Milan

La conferma di Stefano Pioli ha rappresentato una novità importante in casa rossonera, con il tecnico ex Bologna che, prima del Coronavirus, sembrava dovesse terminare in questa stagione la sua avventura al Milan.

Napoli

Gennaro Gattuso ha dato nuova linfa alla formazione azzurra ed il presidente De Laurentiis ha deciso di riconfermarlo per intraprendere un progetto con ambizioni ritrovate.

Parma

Il futuro di Roberto D’Aversa non è ancora del tutto certo, sebbene sembri difficile che i ducali possano cambiare in cosi poco tempo un tipo di gioco collaudato negli anni.

Roma

Paulo Fonseca, salvo clamorosi stravolgimenti, sarà l’allenatore della Roma anche nella prossima Serie A. Il portoghese ha vissuto un’annata difficile ma merita una riconferma, nella speranza di poter lavorare con una rosa meno falcidiata dagli infortuni.

Sampdoria

Claudio Ranieri ha conquistato la fiducia del club, grazie ad una incredibile rimonta ed una salvezza conquistata, contro ogni pronostico, a quattro giornate dalla fine del campionato.

Sassuolo

Roberto De Zerbi è stimato da diversi club, anche all’estero, ma, con ogni probabilità, rimarrà un altro anno sulla panchina neroverde, magari provando a regalarsi un sogno europeo nella prossima stagione.

Spal

La società estense ha sondato il terreno per Pasquale Marino, attuale tecnico dell’Empoli. Difficile pare, invece, la riconferma di Luigi Di Biagio, che non ha dato quel cambio di passo del quale avrebbe avuto bisogno la compagine ferrarese

Moreno Longo

Torino

Tanti nomi e ancora nessun reale candidato alla panchina granata. A Cairo piace parecchio Marco Giampaolo, ma non sarà facile offrire lo stesso ingaggio che l’ex Sampdoria percepisce dal Milan. Moreno Longo andrà via, il suo gioco ed i risultati non hanno mai del tutto convinto la dirigenza granata.

Udinese

In settimana la dirigenza bianconera e Luca Gotti si incontreranno per discutere del futuro dell’allenatore. Chissà che le parti non decidano di proseguire insieme un’avventura iniziata quasi per caso.

Andrea Sperti

Redattore. Ho 24 anni. Vengo da Lecce.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.